articoli sulla mia attività

 

 

 

CORTO GIRATO PRESSO LA MIA BOTTEGA

#ARTICOLO SUL QUOTIDIANO U.S.A. THE WALL STREET JOURNAL uscito il 24 giugno 2020

cliccare sul link sotto

https://www.wsj.com/articles/plexiglass-to-the-rescue-supplies-run-short-as-covid-barriers-go-up-11592918743

Il Wall Street Journal è un quotidiano internazionale pubblicato a New York negli Stati Uniti, con una media a livello mondiale di oltre 2 milioni copie stampate giornalmente. È il quotidiano a maggiore diffusione negli Stati Uniti. 

 articolo sopra con traduzione in Italiano
A cura di 
Pietro Lombardi e Kim Richters

23 giugno 2020 9:25

Plexiglass in soccorso: i rifornimenti scarseggiano quando le barriere Covid salgono

La plastica trasparente onnipresente viene utilizzata per la protezione dal coronavirus in spiaggia, nei ristoranti e negli ospedali

ROMA — #StefanoAntonelli da decenni scolpisce il plexiglass nella sua bottega, realizzando biciclette, arredi e opere d’arte. Ma è emersa una recente richiesta del cliente. Un ospedale locale ha chiesto una scatola per coprire le teste dei pazienti, una barriera per prevenire la trasmissione del coronavirus.

Blocco corona

 

È stata una delle tante richieste di equipaggiamento protettivo in acrilico trasparente che l’artigiano di 58 anni ha ricevuto negli ultimi mesi da negozi, ristoranti e professionisti.

“È stato come uno tsunami”, ha detto Antonelli nel suo laboratorio, a due passi dal Colosseo. “In 40 anni non avevo mai visto qualcosa di simile.”

Il plexiglass, un tipo di plastica, è diventato famoso durante la seconda guerra mondiale, quando è stato pubblicizzato come un’alternativa più sicura al vetro nei parabrezza degli aerei. Ora la pandemia sta trasformando il materiale in alcune forme sconvolgenti. In un mondo segnato dalla distanza sociale e dagli scudi, i designer stanno offrendo recinti in plexiglass per la spiaggia , box individuali per gli alunni nelle aule e una miriade di altre nuove applicazioni.

#Plexiglass Romano artigiano Stefano Antonelli.

Uno di loro è Christophe Gernigon. Il designer parigino stava navigando sui social media una notte, esaminando le misure utilizzate nei ristoranti per mantenere le distanze sociali come i divisori in plexiglass sui tavoli.

“Mi ha spaventato perché sembrava più una stanza per le visite di prigione”, ha detto Gernigon, riferendosi alle barriere. Puntava a qualcosa di più elegante e di più esteticamente gradevole.

Il signor Gernigon ha inventato una capsula trasparente che assomiglia a un paralume sospeso sopra le teste e la parte superiore del corpo degli ospiti del ristorante. Ha pubblicato il suo design online . Ha detto che riceve circa 50 ordini al giorno, non solo dai ristoranti. Anche altre attività come i casinò, le sale d’attesa degli ospedali e i saloni di bellezza sono interessate, ha detto.

CONDIVIDI I TUOI PENSIERI

Dove è spuntato il plexiglass nella tua vita? Partecipa alla conversazione qui sotto.

La produzione è iniziata all’inizio di giugno, con ordini spediti a livello internazionale in paesi come Stati Uniti e Giappone. Il costo: 155 € per un singolo pod, o circa $ 173.

Il 47enne sta attualmente lavorando ad altre versioni del suo progetto Plex’Eat, una che utilizza il colore e un’altra abbastanza grande da contenere una coppia.

I baccelli da pranzo esaltano anche gli aromi del cibo, ha detto, avendo recentemente gustato un risotto al tartufo sotto una cupola di plexiglass.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha riconosciuto il plexiglass e altre barriere di plastica efficaci nell’aiutare a fermare la diffusione del virus.

FOTO: ALBERICO / FOTOGRAMMA / ZUMA PRESS

Ciò non ha impedito ai critici di tormentare gli architetti italiani Ilaria Bizzo e Stefano Cornacchini per il loro design con scatole individuali per gli studenti che tornano a scuola dopo la chiusura. I due hanno proposto l’idea come una “soluzione flessibile, economica e verde” per mantenere le scuole sicure.

“Le scatole in plexiglass mi sembrano più una visione distopica del futuro che possibili soluzioni a un problema”, ha ribattuto l’architetto Stefano Cardini, che era il direttore accademico italiano dell’Istituto Europeo di Design.

Il ministro dell’Istruzione del paese, Lucia Azzolina, e il politico di estrema destra Matteo Salvini hanno persino litigato sulla sua ortografia – è plexiglass o plexiglas? – mentre discutevano su un decreto per il prossimo anno scolastico. Mentre il materiale è comunemente noto come plexiglass in inglese, è venduto con vari marchi, uno dei quali Plexiglas.

Christophe Gernigon posa sotto la sua invenzione, un prototipo di bolla in plexiglass Plex’Eat, al ristorante HAND di Parigi.

FOTO: AURELIEN MORISSAR / XINHUA / ZUMA PRESS

L’artigiano romano Antonelli, soprannominato “uomo di plastica” o “er plasticaro” in dialetto locale, ha detto che le forme e i disegni originali che sta realizzando pongono alcune difficoltà. Alcuni sono tecnici, come ottenere il giusto spessore e peso per ottenere un design funzionale.

Il signor Gernigon, il designer di Parigi, ha dovuto anche regolare lo spessore della sua cupola prototipo per far funzionare la sua forma. In genere, il materiale viene fornito in fogli dai produttori e quindi può essere tagliato e piegato secondo le specifiche.

Al culmine dell’emergenza, c’è stata una corsa per ottenere strumenti di protezione, ha detto Antonelli. L’elevata domanda, unita alla scarsa disponibilità di materia prima, ha significato rifiutare alcune richieste e tempi di consegna più lunghi per le altre.

Un cliente ha pagato un deposito considerevole, insistendo sulla sua richiesta di saltare la fila. Ma “tutte le richieste di plexiglass sono uguali”, ha risposto Antonelli.

Come i designer, i produttori di plexiglass e altre aziende che utilizzano il plexiglass in Europa sono stati tutti in coperta per soddisfare le richieste.

Un #box ospedaliero disegnato dal Sig. Antonelli.  FOTO: STEFANO ANTONELLI

All’inizio di marzo, Kunststoffhandel Rexin GmbH ha iniziato a cercare plexiglass extra in tutta Europa per evitare una carenza in seguito. All’epoca, l’azienda tedesca, che produce prodotti come tetti per terrazze e tettoie per auto, ricevette alcune richieste iniziali di guardiani dello starnuto dalle farmacie. Seguirono altre attività come le stazioni di rifornimento, ha detto l’amministratore delegato Michael Schwarz.

Ora è quasi impossibile trovare il plexiglass sul mercato, ha detto il quarantenne, e non si aspetta un cambiamento per molte settimane. “Gli ordini attuali riceveranno date di consegna, se presenti, dalla fine dell’anno all’inizio del 2021”.

Per il signor Antonelli, il problema principale è stato mettere le mani su abbastanza plexiglass per soddisfare la domanda. La scatola protettiva che ha progettato per l’ospedale locale è stata un tale successo che ha ricevuto una richiesta per altri 50. Ha dovuto rifiutarlo per mancanza di materiale.

“È come se avessi una Ferrari brillante ma il carburante sta funzionando a secco”, ha detto.

 

Copyright © 2020 Dow Jones & Company, Inc. Tutti i diritti riservati. 87990cbe856818d5eddac44c7b1cdeb8

Apparso nell’edizione cartacea del 24 giugno 2020 come “.”

%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%

 

Articolo uscito su La Tercera è uno dei più importanti e diffusi quotidiani diffusi in Cile, di proprietà della Copesa e facente parte di Periódicos Asociados Latinoamericanos, un’associazione di quattordici importanti quotidiani sudamericani.

https://www.latercera.com/que-pasa/noticia/el-plexiglas-al-rescate-el-plastico-transparente-que-se-puso-de-moda-para-combatir-el-covid-19/BGDO4HV5UBBJPDFE6TYX6VCXVE/

Un panel protector de plexiglás elaborado por el artesano romano Stefano Antonelli. Crédito: Stefano Antonelli.

El artesano romano Stefano Antonelli, a quien llaman el “hombre plástico” o “er plasticaro” en dialecto local, indica que las formas originales de los diseños que elabora representan algunas dificultades. Algunas son técnicas, como dar con el grosor y el peso apropiados para conseguir un diseño funcional.

Gernigon, el diseñador de París, también tuvo que ajustar el grosor de su domo prototipo para conseguir que su idea funcionara. Usualmente, el material viene desde los fabricantes en planchas que luego pueden ser cortadas y moldeadas según distintas especificaciones.

En el punto más álgido de la emergencia, hubo una verdadera carrera por obtener herramientas protectores, dice Antonelli. La alta demanda, unida a la escasa disponibilidad de materia prima, hizo que él tuviera que rechazar algunos pedidos y que en otros casos el tiempo de entrega se alargara.

Para el señor Antonelli, el principal problema ha sido obtener suficiente plexiglás para satisfacer la demanda. La caja protectora que diseñó para el hospital local tuvo tanto éxito que recibió una orden por 50 más. Tuvo que rechazarla debido a la falta de material.

“Es como si tuviera un reluciente Ferrari que se está quedando sin combustible”, asegura.

//////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

https://headtopics.com/us/plexiglass-to-the-rescue-supplies-run-short-as-covid-barriers-go-up-13861738

Plexiglass in soccorso: i rifornimenti scarseggiano quando le barriere Covid salgono
Christophe Gernigon, Stefano Antonelli, Architettura, Arte, Malattie delle vie respiratorie, Spettacolo

Christophe Gernigon, Stefano Antonelli

Plexiglass in soccorso: i rifornimenti scarseggiano quando le barriere Covid salgono

La plastica trasparente onnipresente viene utilizzata per la protezione dal coronavirus in spiaggia, nei ristoranti e negli ospedali.

23/6/2020 18:30:00

 

Recinti trasparenti per bagnanti. Baccelli da pranzo. Scatole trasparenti per studenti. La richiesta di scudi protettivi in ​​plexiglass non è mai stata così alta.

La plastica trasparente onnipresente viene utilizzata per la protezione dal coronavirus in spiaggia, nei ristoranti e negli ospedali.

23 giugno 2020 9:25 ETROME — Stefano Antonelli scolpisce da decenni il plexiglass nella sua bottega, realizzando biciclette, arredi e opere d’arte. Ma è emersa una recente richiesta del cliente. Un ospedale locale ha chiesto una scatola per coprire le teste dei pazienti, una barriera per prevenire la trasmissione del coronavirus.

 

ARTICOLO USCITO SUL Quotidiano La Repubblica

 

ARTICOLO USCITO SUL Quotidiano La Repubblica

 

ARTICOLO USCITO SUL Quotidiano IL MESSAGGERO

INTERVISTA SU MONTI TV  (TELEVISIONE LOCALE)

 

il mio lavoro

 

foto con i miei compagni di viaggio di  ROMA PRODUTTIVA

unione di Associazioni del centro di Roma di cui ne sono il vice Presidente

 

una delle tante visite guidate presso le botteghe artigiane del rione organizzate 

dall’ASSOCIAZIONE ARTI E MESTIERI RIONE DE’ MONTI DI CUI NE SONO IL PRESIDENTE

www.artiemestieririonemonti.org